RAY-BAN CRESCE IN CINA CON OLTRE 100 NEGOZI

RAY-BAN CRESCE IN CINA CON OLTRE 100 NEGOZI

Uno spazio esclusivo che va oltre il luogo fisico e che rispecchia perfettamente lo stile del marchio: questo è il modello di negozio Ray-Ban, un luogo dove il consumatore può entrare in contatto con la storia e il futuro di Ray-Ban.

Share/Save

I punti vendita Ray-Ban offrono al consumatore la possibilità di esplorare i diversi segmenti di collezione, grazie alla presenza di strumenti digitali e un’esperienza fedele al marchio.

Cruciale è anche l’applicazione di una logica omnicanale, che integra il negozio fisico con le piattaforme e-commerce.

Questo modello di negozio ora presente in diverse geografie nel mondo, in particolare in tante città in Cina, dove nella primavera del 2016 il primo negozio monomarca Ray-Ban apriva i battenti. Sei mesi dopo erano già 50, oggi abbiamo superato quota 100.

Qui, i negozi monomarca Ray-Ban offrono un’esperienza di acquisto eccellente anche a chi è intenzionato ad acquistare anche un paio di occhiali da vista, completo di lenti Ray-Ban.

Tutti i punti vendita sono serviti dal laboratorio lenti di Dongguan, che è in grado di spedire in tutto il Paese in due giorni lavorativi. Grazie all’introduzione del “modello showroom”, il cliente che acquista un occhiale da vista con lenti oftalmiche non ottiene la montatura esposta a scaffale, ma ne riceve una del tutto nuova, mai indossata prima e completa di lenti, direttamente da Dongguan. 

Oltre alla Cina i negozi i monomarca Ray-Ban sono stati aperti negli Stati Uniti e a fine 2017 anche in America Latina – in Cile, Colombia e Brasile –e nel 2018 anche nel Sud-est asiatico, in Malesia e a Singapore.

La centralissima piazza San Babila di Milano è stato il luogo scelto per il primo negozio Ray-Ban in Italia, sono in programma prossime aperture anche a Londra (Carnaby Street), Los Angeles, Amsterdam e Barcellona.

Pubblicato il 15 Mar 2018