UN VIAGGIO AUDIOTATTILE ATTRAVERSO IL TEMPO E LO SPAZIO

UN VIAGGIO AUDIOTATTILE ATTRAVERSO IL TEMPO E LO SPAZIO

Alain Mikli rinnova la sua collaborazione con il Musée du quai Branly - Jacques Chirac con PAINTINGS FROM AFAR, la prima mostra dedicata alle opere pittoriche di proprietà del museo. In questo modo alle persone ipovedenti viene offerta la possibilità di scoprire la ricchezza delle collezioni racchiuse nel museo.

© mikli diffusion france 2018 - photo : Luc Marciano
Share/Save

Alain Mikli, marchio di proprietà del Gruppo Luxottica, e il Musée du quai Branly - Jacques Chirac insieme ancora una volta per  condividere con i visitatori ipovedenti la ricchezza e la diversità delle opere esposte in questa mostra, permettendo loro di scoprire le interpretazioni tattili delle tre opere seguenti:

  • Fighting Antelopes, Jean Dunand, 1930
  • Portrait of Savorgnan de Brazza, Alphonse Monchablon, 1886
  • Mourners in Cairo, Émile Bernard, 1894

Attraverso interpretazioni tattili la mostra si articola lungo un nastro podotattile incollato al pavimento. Frutto di una stretta collaborazione tra il Musée du quai Branly - Jacques Chirac e Alain Mikli queste interpretazioni tattili sono realizzate dal partner Océ-Technologies B.V., grazie a un'innovativa tecnologia di stampa avanzata.

La tecnologia fornisce alle interpretazioni un livello di precisione tattile senza precedenti, riproducendo attraverso rilievi e texture la tecnica pittorica dell'artista. I visitatori potranno così scoprire le rappresentazioni stilizzate degli elementi figurativi, realizzate da Jean Dunand nella sua opera Fighting Antelopes e toccare la coccarda della Legione d'Onore, il riconoscimento più prestigioso assegnato dalla Repubblica francese che Pierre Savorgnan de Brazza indossa sul bavero della giacca. Inoltre, l'aspetto visivo di queste interpretazioni, in linea con le fotografie ad alta definizione su cui si basano, permette ai visitatori ipovedenti di avere una visione più ravvicinata possibile, al fine di apprezzare la totale luminosità dei colori dell’opera Mourners in Cairo.

Ogni interpretazione tattile è mostrata su un leggio ed è accompagnata da un breve testo introduttivo in Braille (o scritto in caratteri grandi), in francese e inglese e da due cuffie che riproducono un commento bilingue in cui si descrive nel dettaglio l'interpretazione tattile, affinché i visitatori possano comprendere la natura degli elementi percepiti attraverso le dita.

Oltre a descrivere i fatti, i commenti inseriscono ogni opera nel rispettivo contesto storico, geografico e culturale, fondamentale per comprendere lo scopo specifico di questa mostra. PAINTINGS FROM AFAR è una mostra da “vedere” con le dita.

La collezione del Musée du quai Branly – Jacques Chirac sarà esposta dal 30 gennaio 2018 al 6 gennaio 2019.

Pubblicato il 01 Mar 2018